martedì 6 gennaio 2015

Partiamo dall'inizio

Credo sia doveroso raccontare, a chi ancora non ci conoscesse, com'è nato il progetto Sepi gioielli.
Prima di cominciare vorrei spiegarvi il significato del nome, Sepi è un acronimo che sta per se (Serena), pi (Piero), ebbene sì, dietro Sepi si cela una coppia giovanissima, per giunta autodidatta ;).
Tutto è iniziato esattamente un anno fa, quando per gioco pensammo: ma perché non potremmo provare anche noi a realizzare semplici gioielli?! Iniziammo con l'acquistare fili d'argento e un saldatore da circa 10€, inutile dirvi che i primi esperimenti furono abominevoli, tanto da demoralizzarci. Ben presto capimmo che non era così che volevamo continuare, volevamo far sul serio, realizzare tutto a mano a partire dal metallo grezzo, vedere la materia prendere forma che procedimento dopo procedimento diveniva lega, filo, lastra, ed infine gioiello. L'arte orafa è tutto questo. Per poter lavorare tutto autonomamente avevamo bisogno di un vero e proprio laboratorio orafo, vi assicuro che i prezzi di strumenti e macchinari sono proibitivi. Così abbiamo iniziato acquistando tutti quegli attrezzi che ci avrebbero permesso di saldare e rifinire un gioiello. Successivamente sian passati all'artiglieria pesante ;) cannello per effettuare fusioni, laminatoi per realizzare fini e lastrine in argento, trafile per conferire la forma ai fili precedentemente laminati. Man mano che il laboratorio prendeva forma, gli interessati al nostro sgangherato progetto aumentavano e con essi aumentò anche l'affetto e il supporto nei nostri confronti. Devo ammettere che ancora adesso non mi capacito di come sia possibile che sconosciuti si siano interessati a due ragazzi inesperti che diciamocelo.. realizzavano gioielli di dubbio gusto :D.
Ad oggi ci troviamo con laboratorio quasi ultimato, le nostre competenze e conoscenze fortunatamente stanno progredendo, ci stanno permettendo di realizzare gioielli più complessi e ricercati. Che dire, siamo davvero orgogliosi di ciò che abbiamo raggiunto, il calore e l'affetto dimostratoci ha fatto sì che non mollassimo, voi vedete soltanto una facciata di sepi ma non avete idea dei sacrifici che abbiamo fatto (e che stiamo facendo) per acquistare tutto il necessario, non avete idea dei pianti che ho fatto e faccio ancora oggi quando non riesco in qualcosa. Per fortuna ho Piero che a differenza mia non si scoraggia al primo ostacolo, come se non bastasse in vari frangenti ha molta più forza e manualità di me. Come nella vita, anche qua ci compensiamo. Se non fossimo insieme questo progetto probabilmente non sarebbe ancora in piedi.

Sento di dovervi ringraziare uno ad uno.. grazie, grazie di cuore <3